EBIT: non sempre è ciò che sembra

Inizialmente, formato il gruppo hotellerie e ristorazione non sapevamo come muoverci. Ci accomunava l’interesse per il buon cibo e per l’ospitalità di qualità, ma l’idea di scrivere sul blog ed essere letti da tutti ci frenava.

In questi mesi di frenesia, un turbinio di stimoli continui ci ha galvanizzati e arricchiti.

Le testimonianze, le lezioni di marketing e di economia ci hanno fatto riflettere sul fatto che EBIT è molto più di un acronimo finanziario: per noi racchiude tutte quelle parole che il nostro gruppo rappresenta.

E come esclusività, in particolare quella dei luoghi che abbiamo conosciuto in questi mesi, primo fra tutti l’Hotel Bulgari di Milano;

B come bellezza, di tutti quei prodotti genuini che Eataly promuove nel mondo;

I  come innovazione, che le giovani aziende italiane come T’a Sentimento Italiano, applicano ai procedimenti produttivi per sostenere l’ambiente;

T come tradizione vinicola, quella dello spumante italiano del Metodo Classico che contraddistingue la famiglia Ferrari.

Esclusività. È la prima sensazione che si prova quando si percorre Via Fratelli Gabba, quella stradina del centro di Milano che porta al Bulgari Hotels & Resorst. Immerso in un’atmosfera onirica, quasi atemporale, il Bulgari non è solo un hotel dove pernottare: offre ai suoi visitatori un’esperienza a tutto tondo, dal pranzo in giardino all’aperitivo, dalla rilassante SPA alle lussuose suite, tutto merito di un personale attento e qualificato.

Fonte: http://www.bulgarihotels.com/it-IT/

L’hotellerie è il settore dove si può vivere quell’“esperienza” ricercata e “pretesa” da quei consumatori che, buon per loro, vantano redditi da capogiro. Agli hotel, e Bulgari in questo ne è un esempio magistrale, fanno capo molti altri comparti collaterali dell’alto di gamma: dal design ai gioielli, dal wellness alla moda. Tuttavia raccontare in poche righe questo tipo di esperienza è riduttivo: il modo migliore è viverla, anche concedendosi soltanto un aperitivo alla lounge. Nell’attesa, godetevi il video ufficiale di presentazione dei Bulgari Hotels & Resorts che non potrà altro che lasciarvi senza fiato!

Video ripreso dalla testimonianza di Attilio Marro, General Manager Bulgari Hotels & Resorts.

Bellezza. Una parola che raramente associamo al cibo ma che ha ispirato l’imprenditore Oscar Farinetti a creare il suo ultimo capolavoro: Eataly a Roma. Uno spazio in cui ci si perde, non con il corpo ma con i sensi.

Un luogo in cui l’olfatto ed il gusto possono sempre esser soddisfatti da odori e sapori di cibi  genuini e che “sanno di casa”. Un luogo in cui la vista è appagata nel vedere la birra fermentare, la mozzarella cagliare e le mani esperte degli chef creare. Un luogo dove l’udito è stimolato dal tintinnio dei piatti e dal brusio della gente. Un luogo in cui il tatto potrà finalmente tastare i prodotti di qualità ed i loro packaging esclusivi.

Questo paradiso della bellezza, dove il cibo non è solo buono ma vero e sano, è il più grande tempio del cibo del mondo e testimonia la sempre più costante attenzione del consumatore alla qualità.

Insomma, un’oasi di bellezza gastronomica nella città più bella del mondo.

Fonte: http://www.eataly.it

Innovazione. Produrre in Italia non vuol dire solo rispettare tecniche antiche come la tradizione culinaria che questa terra conserva. Vuol dire anche sapersi evolvere, portandosi la tradizione sulle spalle. Visitare lo stabilimento produttivo del cioccolato T’a Sentimento Italiano ne è stata la dimostrazione.

L’azienda è stata fondata dai giovani Tancredi e Alberto Alemagna, che dal celebre nonno hanno ereditato non solo la passione per il cioccolato e l’alta pasticceria, ma anche la cura per le confezioni in cui conservare le proprie prelibatezze. Nel 2008  il packaging del cioccolato T’a ha vinto il Premio “Best Quality Packaging Design”, esattamente 50 anni dopo l’Oscar dell’Imballaggio assegnato alla celebre cappelliera da panettone del nonno Alberto. Le premiate confezioni T’a, oltre ad essere coloratissime, sono eco compatibili, biodegradabili e compostabili: per T’a innovare vuol dire salvaguardare l’ambiente.

Fonte: http://www.tamilano.com
Fonte: http://www.tamilano.com

Tcome tradizione, ultima lettera del nostro EBIT, non sicuramente per importanza. Sono stati tanti i brand che ci hanno parlato di tradizione ma tra tutti abbiamo scelto le cantine Ferrari. Una testimonianza importante è stata quella di Camilla Lunelli, pronipote del fondatore, una dei tre giovani appartenenti alla terza generazione e ora alla guida del brand. È una passione la loro, grande quanto l’impegno che i loro avi misero nel portare avanti una piccola azienda di bollicine. Ed è così che ancora oggi si riscoprono essere un brand di grande successo e un ambasciatore di prodotti di eccellenza del Made in Italy all’estero. Gli imprenditori di oggi sono particolarmente attaccati al passato, fedeli al Metodo Classico ma allo stesso tempo perfettamente consapevoli di dover guardare al futuro. Ed è questa la ricetta perfetta per portare avanti un marchio di successo, una realtà familiare, emblema della tradizione vinicola italiana.

Abbiamo voluto racchiudere in un simpatico paroliere tutti i vocaboli che abbiamo incontrato in questi mesi e che sono legati alle esperienze più significative nell’ambito dell’hotellerie e della ristorazione.

Ovviamente il nostro viaggio non si conclude qui, anzi con maggior consapevolezza rispetto al passato, sapremo godere appieno di tutto ciò che il futuro riserva per noi.
Martina Corsi
Maria Laura Franco
Riccardo Menoia
Valentina Piras
Giulia Saccardi

Esprit si lancia nel “Wellness”

fonte: google immagini

Il marchio internazionale di moda e lifestyle, Esprit, lancia a novembre 2012 la sua prima collezione “wellness“. La caratteristica di questa linea di articoli per lo sport e il relax  è l’utilizzo di materiali sostenibili e della tecnologia “E-dry” che permette di ottenere capi traspiranti, anti-odore e dal tempo di asciugatura rapido.

fonte: google immagini

L’offerta è poi completata da accessori sportivi abbinati, come diverse borse, una bottiglia per l’acqua e un tappetino per lo yoga. Con questa collezione, Esprit intende sensibilizzare il pubblico ad uno stile di vita sano, traendo ispirazione dal mantra “Vivi onestamente. Ama con passione. Sii infinitamente premuroso. Parla con gentilezza abitualmente“.

fonte: google immagini

La campagna ha il volto della modella Christy Turlington Burns, fotografata da David Sims e la stylist è Camille Bidault-Waddington.

fonte: google immagini

Christy ha fondato inoltre l’associazione Every Mother Counts che ha come obiettivo la riduzione delle morti delle donne per parto. Esprit per sostenere questo progetto produrrà in edizione limitata la T-shirt Count Me In!, i cui proventi saranno devoluti all’associazione.

fonte: google immagini

 

Luisa

“Fare impresa in Italia è come correre sul tapis-roulant con lo zaino pieno di pietre”

È la dichiarazione che questo pomeriggio Nerio Alessandri, presidente e fondatore di Technogym, ha rilasciato a Radio 24.

TECHNOGYM VILLAGE

È prevista per domani 29/09 l’inaugurazione del nuovo progetto Technogym Village, il primo Wellness Campus al mondo, concepito come un’opportunità finalizzata non solo alla valorizzazione di un distretto del benessere e della qualità Made in Italy, ma alla riflessione su tematiche socio-economiche che non possono prescindere dai cambiamenti di un contesto internazionale così instabile.

Allora è bene chiedersi come affrontare questa complessità e con quali mezzi intraprendere questo percorso.

Technogym nel mondo

Ad oggi l’azienda Technogym fattura 400 milioni di euro annui: IL 90% DEL FATTURATO È REALIZZATO ALL’ESTERO;

“Questa è la nuova normalità; pensare in piccolo non è più sufficiente, occorre essere positivi e propositivi, AVERE L’INCOSCIENZA DI INVESTIRE”.

Purtroppo oggi è riduttivo affermare che viviamo in tempi di crisi; siamo entrati in una fase in cui quella normalità pre-crisi non è più contemplabile e definire piani di investimento diventa una sfida che solo pochi hanno trovato il coraggio di affrontare. Solo qualche giorno fa Marchionne è intervenuto ribadendo l’inutile spreco di denaro delle aziende che hanno investito nello sviluppo di nuovi prodotti, nel momento in cui la domanda sul mercato interno italiano si è affievolita fino ad ottenere una battuta d’arresto. La chiave di crescita per Alessandri, invece, sembra essere l’innovazione, l’espansione in nuovi mercati attraverso la ricerca e lo sviluppo, il cambiamento e il rinnovamento generazionale. Nuovi riferimenti con nuovi scenari sembrano aprirsi, nuove mete sulle quali puntare; Messico, Canada, Australia, Turchia, Malesia, Indonesia, saranno questi i futuri nuovi Paesi Emergenti?

Dunque la strategia vincente secondo Alessandri sembra appoggiare un piano di sviluppo che adotti un approccio glocale, che tenda a valorizzare i giovani e i talenti, che privilegi la collaborazione piuttosto che la competizione.

Sarà questa la strada giusta da percorrere?

Romagna: “the wellness valley”

Anyone who has read my previous posts already knows that I’m a sport addict and I’m proud to relate successful Italian stories. An article I picked up on a few days ago gives me the chance to write about both things together.

Helthy life style  and sports programs for 3-9 year old children, antistress courses for factory workers, sport tours in many parks and woods and a beach project called “the wellness beaches”

are just some of the 40 “best practice” that makes Romagna the wellness valley. Rimini’s fair, one the most important in Europe, is an another example.

A 2009 research chart of the wellness of Italian provinces shows that “the best is in Romagna”.

The promoter of this wellness district is Nerio Alessandri, CEO of Technogym, who created a foundation and is knocking on the government’s doors to help make Romagna an example for all  Italy, and beyond.

Alessandri wants Italy to become the wellness country, an international model to export, to encourage people to follow a healthier lifestyle. In this way there would be a greater reduction in healthcare expenses and so the economy would benefit.

In my opinion, Mr Technogym’s strategy is looking to the future.

A conference will be held on the September 29th on  Alessandri’s campus in Cesena which is also the Technogym headquarters (60 thousand  square metres in a 13 hectare park designed by Antonio Citterio). Over a million people will attend the conference arriving from 60 different countries. An intervention by Bill Clinton  is expected to close the day’s events.

The new key word is “let’s move towards a better world”.

Francesca

The sound of beauty

E’ in una New York dei primi anni del ‘900, che dietro una porta rossa sulla Fifth Avenue, nasce il precursore dei moderni beauty tutorial.Red Door 5th avenue New York

Ovviamente parlo della Red Door di Elizabeth Arden, dove un secolo fa prende vita l’idea, non solo di creare un kit per riprodurre a casa i trattamenti wellness offerti nel salone, ma anche di accompagnarli da consigli di bellezza.

fonte: http://www.discogs.com

Questi vengono incisi su un disco in vinile rosa, che ha come titolo “The sound of beauty with Elizabeth Arden”.

fonte: http://www.discogs.com

Tredici tracce, ognuna con un consiglio….tutti ancora validi!

fonte: http://www.discogs.com

Cultura termale: relax, cura e social life

Senza dubbio la natura ha donato all’Italia un grande privilegio di salute e benessere: le terme. Sebbene le prime siano sorte nell’antica Grecia, solo i Romani hanno saputo esaltarle da un punto di vista di cura e relax (basti pensare alle famose Terme di Caracalla).

Oggi ci troviamo nella cosiddetta stagione del “termalismo sociale”, vale a dire che abbiamo il piacere di farci coccolare in terme concepite come veri e propri centri di villeggiatura e di vita mondana, dove per altro si possono compiere specifiche cure di malattie.

fonte: Google immagini

fonte: Google immagini

Qualche esempio? Da pochi giorni le Terme di Pejo ci offrono nuove aree dedicate al benessere, realizzate dallo sfruttamento di tre fonti del nostro paese mai sfruttate prima d’ora (Alpina, Antica e Nuova). Aspetto interessante del rinnovamento è inoltre l’utilizzo di materiali eco-compatibili e sostenibili per realizzare gli arredi.

Ma non è tutto, un nuovo centro benessere ha appena preso vita anche nelle Terme Luigiane, posizionate in un luogo davvero strategico: lungo la costa della Calabria e poco distanti dal Mar Tirreno, sono in grado di attrarre visitatori provenienti da numerosi bacini. Peculiarità interessanti sono l’idromassaggio terapeutico, le turbodocce e i distributori di fango.

fonte: http://www.federterme.it

Che dire, il tema ci sta a cuore? Il 70% degli italiani dedica parte del tempo libero alla cura della propria salute, giudicate voi.

Beauty&Wellness: the concept

Sveglia 07:30, ufficio, computer, scadenze, telefono … e poi? SELF-COCOONING!

Oggi il tran tran della vita quotidiana ci spinge alla ricerca di autogratificazioni, di momenti unici e di lussuose coccole – caratteristiche che tutto il mondo invidia all’Italia.

Scopriremo insieme com’è possibile prendersi cura del proprio corpo e della propria mente, attraverso esperienze che mescolano tradizione e innovazione.
Creme,trattamenti, make up, essenze … immergetevi allora con noi in questo percorso di piacere!