Emporio Armani S|S 2014

DSC_0383

La collezione “Ninfee” P|E 2014, firmata da Giorgio Armani, narra la visione di un futuro in cui il mondo naturale, rappresentato da fantasie floreali dai colori tenui, si fonde con quello della tecnologia, che si concretizza in tessuti tecnici e termosaldature, permettendo ai capi così realizzati di scivolare morbidi sulla pelle di chi li indossa. Fluidità e leggerezza vestono la donna di Emporio Armani: la fragilità che appare a prima vista sboccia lungo la passerella in un’elegante femminilità, da sempre elemento distintivo della Maison.

DSC_0147DSC_0226DSC_0231DSC_0247DSC_0335DSC_0313Andrea Serafini
[aSeraPh]

Le Prime Volte di Massimo Giorgetti

Settembre 2013 è un mese di “prime volte” per Massimo Giorgetti, direttore creativo di MSGM: esordio nel retail e prima passerella durante Milano Moda Donna collezioni S|S 2014.

foto5

Lo scorso giovedì ha infatti inaugurato, in zona Brera a Milano, il suo primo flagship store. DJ set di Silvia Bergomi, addetti ai lavori e VIP tra cui Victoria Cabello e Viviana Volpicella.

foto3 foto1 foto4

Ma Giorgetti si prepara ad un secondo debutto: quello sulla pedana di Via Maiocchi, domenica 22 alle ore 15. La sfilata del giovane designer, inserita nel calendario ufficiale della Camera Nazionale della Moda Italiana, è l’ulteriore segnale del tanto atteso progetto di rinnovamento del nostro Sistema Moda.

Fresco, vivace e contemporaneo: MSGM è un brand sempre più amato. Credo che questi siano solo i primi passi della sua crescita. Chissà quali altre sorprese ci riserverà.

MSGM

Andrea Serafini

Corneliani S|S 2014

Sabato 22 giugno, ore 9.30.

Il porticato della Rotonda della Besana e il fresco venticello mattutino di un’estate che tarda ad arrivare: Milano Moda Uomo collezioni P|E 2014 non poteva iniziare in una location più incantevole.

Sergio Corneliani apre le danze di questa Fashion Week con una sofisticata eleganza, declinata in chiave contemporanea.

DSC_1060

Il mood che ha ispirato questa collezione è quello del viaggio: il tradizionale uomo Corneliani diventa cosmopolita e si spinge fino alla Cina. Infatti, nulla è più attuale della crescita di un mercato globale che racchiude in sé stili e culture differenti, facendo scaturire la necessità di un gusto in continua evoluzione. Per questo l’artigianalità sartoriale caratteristica del Made in Italy viene rivisitata con un tocco di esotismo, dato dai tessuti preziosi e da una palette cromatica di ispirazione orientale.

DSC_1061

DSC_1019

DSC_1011

DSC_1041

DSC_0973

Sulla mia pagina [aSeraPh] potete trovare altri miei scatti delle sfilate.

Andrea Serafini

Fendi SS13 – Geometria di un sogno

Sabato 22 settembre, via Solari 35, Milano. La crème de la crème  è tutta qui per la grande sfilata primavera/estate della donna Fendi.

Ed è quindi normale che ci passino vicino Anna Wintour o Ken Downing fashion director di Neiman Marcus.

   

Nella splendida location della sfilata abbiamo così modo di notare da subito le proporzioni della lunga passerella e pregustarci il sapore di uno show estremamente esclusivo.

Da subito il catwalk ci coinvolge per il suo mood geometrico ed estremamente elegante nella sua palette di colori “violent pastel”.

  

Vestiti gonne e giacche risultano simili ad origami da vivere, composti da macro patchwork di diversi colori.  Le geometrie divengono 3D in scarpe e borse: occhiali da sole squadrati, coloratissimi bracciali in resina, borse oversize e stivaletti spuntati con laccetto alla caviglia e borse mini o maxi, spesso una dentro l’altra accostando i vari materiali.

    

Pelle  e pelliccia anche per la primavera, che i designer Karl Lagerfeld e Silvia Venturini Fendi hanno accostato con maestria agli altri materiali: da pregiati tessuti di astrakan alla plastica.

       

Ovazione finale per i due creatori.

Dopo lo show  abbiamo poi modo di approfondire nel backstage la conoscenza dei vestiti, ma non solo! Riusciamo infatti a conoscere Nadege du Bospertus, supermodella internazionale che ha lavorato moltissimo per i grandi marchi italiani e francesi,

e poi anche  Brayanboy che si è dimostrato entusiasta della sfilata appena vista.

Così, a malincuore ad un certo punto siamo andati via da Fendi, con la voglia di tornarci presto!

   

Roberto & Natalia

…e ancora sfilate – Missoni backstage

Sfilata Missoni

In una location del tutto particolare, un’ex forgiatrice nell’area nord di Milano, sfila la donna p/e 2013 di Missoni.

Tutta la famiglia Missoni e’ presente , da Ottavio e Rosita Missoni, fondatori dell’azienda, ad Angela Missoni che oggi segue la parte stilistica creativa, ai figli di Angela.

Tinte dal rosa pesca all’arancione, dal verde al blu e al nero, sovrapposizione di più tessuti leggeri, giochi di geometrie nei vestiti, dove la trama Missoni viene ingigantita.

Sceniche le enormi collane che avvolgevano i colli delle modelle, sembravano delle strutture di cristalli naturali.

Belle le decolte’ a punta che ingabbiavano il tallone in tanti lacci di pelle.

Board uscite

Prima uscita

Un vestito della sfilata

Momento trucco

Momento capelli

Vestito collezione

Vestito collezione

Scatti fotografici

Antonella Vagaggini

 

Krizia SS13 – Groundbreaking chic

Pronti per un nuovo tour de force in questa settimana della moda donna SS13 parte la nostra fashion week giovedì 20 settembre con la sfilata di Scervino, subito seguita da quella tenutasi nello spazio Krizia.

Ci accoglie un ambiente caldo e rilassato in cui spicca il grande logo della maison sulla passerella.

In questo contesto abbiamo modo di incontrare ancora una volta Mario Boselli, storico Presidente della camera nazionale della moda .

Possiamo così conoscere anche Giò Squillo, ed infine il guru del fashion da piccolo schermo: Enzo Miccio.

  

Inizia poi una sfilata che celebra una donna sofisticata ma estremamente delicata nella sua femminilità. Si muove leggera, fluttua con vestiti talvolta ispirati alla sahariana nel suo essere souvenir d’Afrique, è questo il mood in cui l’iconica tigre viene più volte reinterpretata, ma sempre con successo.

Centrale è poi la giacca decostruita, alleggerita talvolta con zone opache e trasparenti, arrivando anche a perdere le maniche, per assottigliarsi e allungarsi sino a diventare abito.

          

La lunghezza degli outfit è quasi sempre mantenuta sotto il ginocchio con colori che variano da quelli caldi  della sabbia fino al caffè, e dal blu al bianco col nero fino allo sfumato con trasparenze.

E’ una sfilata che colpisce per la sua compostezza formale eppure per il risultare in un qualche modo avveniristica grazie anche agli accessori particolari.

   

La conclusione dello show resta impressa per l’immagine delle modelle allineate sotto il grande logo della maison. Ecco quale sarà lo spirito della prossima bella stagione.

Roberto & Natalia