THE LONDON LUXURY EXPERIENCE

Hakkasan, 17 Bruton Street, Mayfair, London, il ristorante cinese migliore di Londra ed essendo tale molto dispendioso!!

Non si era pianificato nulla di simile a questa esperienza che ora vi racconteremo… Volevamo andare a mangiare giapponese ma la domenica a Londra la maggior parte delle cucine chiude presto e quindi dopo vari tentativi il tassista ci propone un ristorante molto buono aperto da non molto, peccato abbia avuto qualche problema nel distinguere la cucina giapponese da quella cinese!!

Eccoci quindi davanti a questa porta specchiata fumè, con i doorman che ci accolgono calorosamente spalancandoci le porte. Odore d’incenso leggero, luce soffusa, fiori freschi, tutto ben pulito e bellissime ragazze con capelli raccolti e tubino rosso ci accompagnano al tavolo. Scendiamo una scalinata molto minimal, a parte Pierferdinando Casini seduto al primo tavolo, qui si respirava una vecchia Cina, tavoli separati da pannelli in legno, assenza di tovaglia, bacchette  rigorosamente di legno e  tovaglioli bianchi,(notare acqua Voss).

Apriamo il menù, ormai consapevoli del fatto che ci avrebbero tolto le “penne”, i prezzi erano altissimi e quindi ci concentrammo sullo scegliere delle portate very very cheap anche se nessuna poi lo era!!! Quindi visto che oramai c’eravamo vai con vino bianco(non ricordiamo quale fosse, sicuramente il meno caro!) home made tofu, spicy prawn, brown rice and  luxury ice cream con tanto di oro commestibile… tutto veramente sublime.

Il servizio impeccabile, al ritorno dalla toilette trovavi sempre il tovagliolo in ordine ripiegato sul tavolo, il vino prontamente servito ogni qual volta finivamo il calice e tutto curato nei minimi dettagli dai gesti al tone of voice.

Qui si concluse la nostra bellissima Luxury Experience, nonostante il tassista ci abbia preso per le figlie di Rockefeller  tornammo a casa completamente “spennate”!!!

Alla prossima cena, sperando offerta!

Hakkasan

Micol Galleno, Federica Reggia.

Annunci

Luxury is in the filling of a tramezzino


La fame non fa sconti agli operatori del lusso, eccoli al Luxury Summit lanciarsi sui tramezzini come un branco di iene su una carcassa, la soddisfazione del possedere il sacchetto pieno di prelibatezze la si può leggere negli occhi del signore con la cravatta “particolare”.

Giulio