Il fascino italiano in mare, Sanlorenzo

E’ difficile descrivere la sensazione che si prova a navigare su un superyacht. Lo stupore che si ha di fronte a uno scafo superiore ai 30 metri o il piacere di guardare il tramonto in un’ insenatura lungo costa dal flying bridge di uno yacht, sorseggiando un calice di champagne con i piedi nudi sul teak. Ma anche passare il tempo sul molo ad osservare la bellezza delle linee fluide e il design ricercato degli scafi può generare forti sensazioni. Noi italiani lo sappiamo bene, siamo infatti da svariati anni leader in questo particolare mercato di nicchia, anche dopo la forte crisi economica che ha colpito duramente il settore.
Un mercato fatto di lusso estremo in ogni sua componente, prezzi stellari per beni estremamente esclusivi e inarrivabili per oltre il 99% della popolazione mondiale. Questo è il mondo della nautica da diporto.
Una realtà che posso dire di conoscere un po’, grazie alla passione per questo ambiente che mi ha spinto a navigare su modelli di diversi cantieri e a visitare porti turistici importanti. Vorrei pertanto scrivere di una realtà 100% italiana che io trovo di grande fascino, Sanlorenzo.

Nel 1958 Giovanni Jannetti crea a Viareggio i “Cantieri Navali Sanlorenzo Spa”.
La nuova società all’inizio produce motoryacht in legno, ma nel 1985 viene varato il Sanlorenzo SL 57, il primo scafo in vetroresina della produzione. Da quel momento in poi la vetroresina diventerà il materiale standard con cui costruire e la nuova base su cui fare i progetti. Nel 2005 avviene il passaggio di proprietà tra la famiglia Jannetti e Massimo Perotti, il quale acquisisce laquota di maggioranza e rinomina la società Sanlorenzo Spa. Dopo l’acquisizione il cantiere conoscerà un periodo molto florido, con ottimi risultati economici e tanti riconoscimenti da parte dei più influenti media nautici.
images (1)
Ad esempio nel 2008 viene varato il 40 Alloy, primo motoryacht in lega di alluminio del cantiere, il quale ha vinto diversi premi molto ambiti nel settore, tra cui il Show Boat Awards 2008 e due Boat International Awards nel 2009. Molto interessanti sono anche la linea di barche SL, che arriva sino a 35 metri, la SD con massimo 38 metri e la Steel con massimo 62 metri di lunghezza fuori tutto.
La società produce a Viareggio e ad Ameglia (La Spezia) esclusivamente motoryacht sopra 24 metri, è specializzata in barche grandi con un forte stile italiano. Il fatturato 2013 della Sanlorenzo Spa (fonte Sole 24 ore) mostra un valore della produzione di 160 milioni, con EBITDA di 17 milioni e un utile di 1 milione. Mentre il budget 2014 prevede un fatturato a 190 milioni, EBITDA oltre i 20 e utile in crescita con obiettivo 10 milioni. Risultati buoni considerando il duro colpo subito dal settore negli ultimi anni.
E come ciliegina sulla torta nel 2014 la rinomata rivista internazionale Showboats ha pubblicato il suo importante report annuale sul mondo della nautica, il “Global Order Book”, che sancisce Sanlorenzo come secondo cantiere al mondo per produzione, dietro solo ad Azimut-Benetti. Con 39 progetti in corso nel 2014, e una lunghezza media dei modelli in progetto di 34 metri, il cantiere dimostra ampiamente di essere un grande player del settore.

images
A parte la presentazione dell’azienda e i dati economici, il mio primo incontro con Sanlorenzo avvenne nel 2012 ad Ameglia dove andai per un colloquio. Per raggiungere gli uffici bisognava passare vicino agli hangar del cantiere, e li mi trovai di fronte allo scafo sollevato su di un invaso, probabilmente di un SL over 30 metri. Mi sentivo una briciola a cospetto di quella massa che mi sovrastava, rimasi molto impressionato. Successivamente ho avuto modo di vedere diversi Sanlorenzo attraccati in vari porti e mi hanno sempre colpito per la cura nei dettagli e l’ottimo design che li caratterizza. Degli yacht che colpiscono al cuore se ami la nautica, grazie a una formula estremamente semplice e valida in tutto il mondo del lusso : design 100% italiano, eccelsa qualità e una notevole attenzione alle esigenze più disparate dei clienti facoltosi, per poter esaudire qualsiasi capriccio loro possano desiderare.

Maximiliano Gessner

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...