L’EROICA: UNA POESIA SCRITTA CON LA BICICLETTA

Immersi nelle campagne senesi, dove il tempo sembra essersi fermato e dove la tradizione per la bicicletta lega da generazioni non solo nonni, ma figli e nipoti, donne e uomini, questa è L’Eroica: un’emozione che viaggia nel tempo.

l'eroico

Vi siete mai ritrovati, almeno una volta nella vita, in uno di quei borghi che pensavamo esistessero solamente nei libri dei nostri nonni o nelle mille fiabe che ci raccontavano da bambini ? Rifletteteci un minuto .. finché voi ci pensate, vorrei raccontarvi l’esperienza che ho vissuto questo fine settimana. Immergersi nell’idea del lusso senza tempo, fatto di semplicità e tradizione, che lascia impressa la voglia di fermarsi ogni tanto e respirare quell’allegria e umanità di cui il nostro paese è ricco.

Gaiole nel Chianti è una piccola perla immersa nelle campagne senesi, un paesino nascosto da alberi secolari che parlano di storie e di battaglie, distese di vigne che raccontano la tradizione del loro vino e chilometri di strade bianche: questo il patrimonio che la fondazione dell’Eroica difende.

image-26

La mia avventura parte proprio da questa concezione romanticamente attuale di salvaguardia delle “strade bianche” della Toscana; nasce così nel 1997 la Manifestazione ciclistica l’Eroica. Nata per amore verso quel ciclismo che fece scrivere un bel pò di storia italiana, con il sogno di ricercare le radici autentiche di uno sport bellissimo ricco di un’anima popolare.

Al via, all’epoca, furono 92 i “cacciatori di sentimenti e emozioni” , oggi l’Eroica è diventata il simbolo di un ciclismo pulito che attraverso il passato guarda al futuro. L’ultima edizione ha visto partecipare più di 5000 amanti della bicicletta, il più temerario aveva 75 anni e il più piccolo degli avventurieri ne aveva 15. L’emozione che ho vissuto in questi giorni per certi versi è stata indescrivibile, immersa in strade bianche e polverose e tra la natura incontaminata; osservavo questi eroi che pedalavano orgogliosi le loro bici d’epoca e non tanto per una sfida o per vincere un premio, ma semplicemente per arrivare in fondo al loro percorso e sentire nelle loro gambe l’adrenalina e la soddisfazione di quella bella fatica.

eroica %22

Ho conosciuto persone da ogni dove, ognuna con una sua storia, ognuna pronta a condividere e fermare la propria corsa per aiutare chi, troppo stanco o un po’ sfortunato, si fermava lungo il percorso per sistemare una gomma bucata o un pedale staccato. Ho visto e fotografato per più di 100 chilometri solo visi sorridenti anche nella fatica, ognuno di loro indossava orgoglioso il completo di un tempo, alcuni più stravaganti di altri ma ciascuno con un suo perché.

Lungo il percorso, i punti di ristoro erano quasi più affollati delle strade da percorrere, dovevate vederli questi ristori, si sarebbe fermato chiunque, pane e marmellata, uva bianca e rossa, e mano a mano che l’ora di pranzo si avvicinava, i ristori cambiavano piatti e così, come da migliore tradizione toscana arrivavano i salumi e l’immancabile ribollita; lascio alla vostra immaginazione il via vai di ciclisti che, scesi dalla selle, non volevano più ripartire hahaah ….

eroica (

Il mio viaggio, così come il loro, si è concluso sulla linea del traguardo. Alcuni sono arrivati con le proprie gambe e ancora in sella alla propria compagna d’avventure, l’eroica bicicletta, altri, troppo stremati, sono arrivati a piedi, ma senza averla abbandonata. Altri ancora, troppo provati e tremanti, hanno trovato un braccio amico lungo il percorso, che li ha aiutati a tagliare l’arrivo. Io alla gara non ho partecipato, ma dall’ ammiraglia sono riuscita a viverla e sentirla anche un po’ mia attraverso questi 5000 eroi, che mi hanno regalato un soffio di vita diverso che porterò con me come una bella poesia.

 “ è andando in bicicletta che impari meglio i contorni di un paese, perché devi sudare sulla colline e andare giù a ruota libera nelle discese, in questo modo te le ricordi come sono veramente ” (Ernest Hemingway)

 Giovanna Losio

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...