L’OROLOGIO E IL RECORD

Tempo fa avevo deciso di acquistare un orologio per commemorare la mia sudata laurea in economia. Pertanto mi diressi verso quello che si può considerare il tempio dell’orologeria milanese, “Pisa”. Avevo già in mente qualche modello, tra cui alcuni di una società svizzera molto peculiare, la “Zenith”.

image001

Creata dal genio imprenditoriale di Georges Favre Jacot, la casa di orologi nacque nel 1865 con un unico scopo, quello di costruire i segnatempo più precisi ed affidabili della sua epoca. Mr. Jacot riunì in un edificio situato tuttora in Svizzera a Le Locle tutti i migliori artigiani dell’epoca specializzati nell’assemblaggio dei vari e particolari meccanismi che uniti compongono l’orologio finito. Da quel 1865 l’impresa non si è più arrestata. Ha conquistato i mercati mondiali, battendo record nel settore e costruendo cronografi di splendida manifattura e ottima qualità.
Gli eserciti di molte nazioni hanno avuto in dotazione orologi Zenith. Inoltre alcuni grandi personalità del nostro tempo, tra cui Mahatma Gandhi e J.F.Kennedy, ne hanno posseduto uno, rendendo il marchio iconico e senza tempo.
Nel 2009 il gruppo LVMH decise di acquistare la società. Questo permise alla Zenith di entrare a far parte di una realtà comprendente le principali aziende del mondo del lusso a livello mondiale. Ma non si presentò come seconda scelta, ma da leader del settore orologeria.

image005

Davanti al tecnico di orologi di “Pisa” chiesi di vedere il modello <<El Primero Stratos Flyback Striking 10th, Red Bull Stratos Mission>>. Questo cronografo da polso possiede tutti i segni distintivi di qualità della Zenith. Incorpora il movimento di manifattura “El Primero”, di proprietà della casa di Le Locle, al momento il più preciso al mondo con frequenza di 10 alternanze al secondo (36000 A/ora).
Inoltre mette in mostra quello che è l’iconico quadrante che contraddistingue i segnatempo della società, con i contatori di 3 diverse tonalità di colore.

image003

Ma la vera ragione per cui chiesi di vedere proprio questo orologio è dovuta più alla storia che ha vissuto. Venne infatti dedicato a una straordinaria impresa del campione di sport estremi Felix Baumgartner. Intorno all’anno 2010 la Red Bull insieme ad alcune società intrepide tra cui Zenith decise di mettere in piedi un team per tentare un’impresa storica. Venne ingaggiato Baumgartner per effettuare un salto da almeno 120 000 ft (36 600 m), attrezzato di una speciale tuta simile a quella in dotazione agli astronauti, per lanciarsi da una capsula sospesa da un pallone riempito di elio, con l’intenzione di diventare il primo paracadutista a rompere il muro del suono, oltre a superare il record di salto con paracadute da altezza più alta mai tentata. Non serve dire quanti rischi potevano mandare a monte l’impresa, trasformandola in tragedia. Domenica 14 ottobre 2012 avvenne il lancio. Felix saltò nel vuoto, in quota 38 969,4 m dal pallone ad elio. Al polso aveva il mitico Zenith El Primero Stratos. Il volo durò 9 minuti circa e la velocità massima toccata in caduta fu di 1,342 km/ ora. La missione si concluse con successo, quindi senza danni e stabilendo tre record: l’altezza massima raggiunta da un pallone aerostatico con equipaggio, l’altezza maggiore di un lancio da pallone aerostatico e la velocità massima raggiunta da un uomo in caduta libera. Inoltre, nonostante le incredibili sollecitazioni di temperatura, pressione e accelerazione, anche lo Zenith arrivò a terra integro e perfettamente funzionante.

Rimasi a lungo ad osservare la bellezza dello Stratos, affascinato non solo dalle straordinarie qualità dell’orologio in sé, ma anche da quell’incredibile storia che lo contraddistingue.
Alla fine la mia scelta andò verso altro. Ma la mia passione per l’ El Primero Stratos Flyback Striking 10th non è mai morta. Era grande allora e lo è ancor di più adesso. E chissà se un giorno non cederò all’acquisto e avrò l’occasione di veder scorrere il tempo della mia vita attraverso le lancette di quel magnifico Zenith.

Maximiliano Gessner

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...