La “NEW TRADITION” made in Etro

Veronica Etro è arrivata per ultima in Etro. In azienda, s’intende, e solo perché è la più giovane. I racconti di ogni famiglia sono di per sé appassionanti, ed ascoltare le preziose storie di una famiglia come la sua è un privilegio nonché assai d’ispirazione. Lei è una donna riservata, dalla voce delicata e con un atteggiamento che emana eleganza e passione per il suo lavoro. La possibilità di incontrarla è dipesa dalla Vogue Experience “A conversation with”.

Veronica Etro

I suoi maestri, dichiara, sono certamente il padre, Gimmo Etro, e il marito. Dal primo ha appreso e continua ad assorbire moltissimo circa l’intero know-how dei tessuti, del collezionismo d’arte, del bello. Dal secondo ha imparato a parlare con gli estranei, a lasciarsi coinvolgere dalle persone, perché le relazioni in questo mondo sono ispirazione e contatto.

La formazione della Central Saint Martins è di uso quotidiano per il metodo, ma quello che Veronica ha amato di più di Londra e degli anni da studentessa è la sperimentazione. Dal tingere tessuti nel lavandino con le foglie di tè allo sviluppare fotografie in casa. Perché è la curiosità che permette la genesi della creatività. Andate all’estero, dice, e sperimentate perché va fatto, e va fatto da giovani.

L’ispirazione, dice, può arrivare da qualunque oggetto o luogo: arte, cinema, teatro, un viaggio in Messico. L’input è istintivo, a volte quasi “animalesco”. Per l’ultima collezione presentata alla Fashion Week appena conclusa, l’idea si è formata sfogliando i libri della nonna nella villa di campagna, rivestiti di tessuto, come si faceva una volta. Da qui, l’assemblaggio di più stampe per un capo, per una donna in un certo senso immortale, perché porta oggi tessuti da epoche diverse. Le collezioni sono sempre un po’ autobiografiche, in quanto rielaborazioni di una parte di sé. È come partorire ogni stagione dei figli.

La peculiarità di Etro è non attenersi completamente ai meccanismi dell’industry del fashion, ma l’aver trovato un equilibrio originale tra moda ed eleganza senza tempo. Un equilibrio che in azienda è definito “new tradition”, nel rispetto della continuità stilistica che viene tuttavia perpetuamente adeguata al contemporaneo. Nel rispetto di quel tratto di timelessness che è del vero lusso.

A Conversation With Veronica Etro

 

G. Bovi

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...