Una bionda d’altri tempi: Donatella Versace al Sole 24 Ore

Il programma parla chiaro, martedì 10 settembre testimonianza di Donatella Versace. Da quando abbiamo iniziato il Master ci hanno spesso detto di abituarci a eliminare le distanze tra noi e i mostri sacri della moda, ci hanno spronato a gestire tensioni e a non bloccarci davanti alla presenza di personalità importanti, eppure la mattina del 10 settembre a voler proprio leggere i segnali visivi tutto si respirava tranne la calma. In un attimo ci siamo ritrovati sul set di un film che doveva essere perfetto, luci, posti, microfoni, piante, tutto aveva quell’aria un po’ artefatta dei programmi televisivi.

donatella

 

Sono le 11 passate quando dal vetro dell’aula scorgiamo la macchina di Donna Versace. Ne escono due tacchi a spillo vertiginosi che ergono un corpicino tanto esile quanto fragile, capelli biondi ossigenati e un tubino lucido e asciutto ravvivato da una collana per nulla discreta in pieno stile Versace. Una volta varcata la soglia le aspettative sono tutte attese, il panico si placa e si addensa in un brusio che rimarrà di sottofondo a tutto l’incontro. Quando la Versace inizia a raccontare però Blondie si spoglia di tutta l’impalcatura mediatica, ne emerge una donna, ironica, motivata ed estremamente umile. L’ora che segue è ricca di battute e aneddoti emozionanti sulla storia di Versace, sul fratello Gianni e sul loro rapporto. E dopo un incontro appassionante Donatella si alza e svanisce in sella ai suoi tacchi vertiginosi. Ancora una volta l’insegnamento delle fiabe sembra il migliore, l’apparenza inganna.

donatella al sole

Elena Lorusso

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...