Venezia: a Palazzo Mocenigo sul red carpet gli abiti che hanno fatto la storia del cinema

Artisti, architetti, stilisti e designers volgono lo sguardo a Venezia per trarre ispirazione e tornano a lei per mostrare le loro opere.

Se si parla di Venezia Francesco Scognamiglio pensa all’oro, a Roberto Cavalli vengono in mente le luci e le ombre della città, Ermanno Scervino conosce anche la Venezia più triste con la nebbia e la adora.

La città ha alle sue spalle un passato importante, una storia che si respira semplicemente passeggiando tra le calli ma è proprio in quest’atmosfera lenta e magica che nascono le tendenze più moderne. Venezia sa unire la tradizione con le innovazioni artistiche, architettoniche e culturali restando sempre al passo con i tempi. I palazzi d’epoca in città sono infatti costantemente aperti al pubblico e ospitano mostre ed eventi

Questa è la volta di Palazzo Mocenigo che dal 2 settembre 2012 al 6 gennaio 2013 ospita la mostra: Trame di moda: donne e stile alla Mostra del Cinema di Venezia.

Ad accoglierci all’entrata del Museo l’abito disegnato da Rodolfo Paglialunga per Vionnet indossato da Madonna per la Mostra dello scorso anno.

Al piano terra e al piano nobile un excursus di 80 anni di storia del cinema rappresentati da più di 70 pezzi che raccontano nove film girati in laguna che hanno fatto la storia: Mambo, Tempo d’estate, Senso, Anonimo Veneziano, Morte a Venezia, Casanova, Il Talento di mr Ripley, Le ali dell’amore, The Tourist. Le stanze affrescate ed eleganti si susseguono l’una all’altra in circolo e la visione degli abiti diventa quasi sognante, ad ogni metro e ad ogni abito è possibile ricondurre i ricordi ad una scena del film e il contesto settecentesco rende tutto ancora più emozionante.

Una parte della mostra è dedicata ad abiti che hanno sfilato sul red carpet negli ultimi cinquant’anni. I veri protagonisti sono loro, lunghi e scintillanti abiti disegnati e creati ad hoc per la serata da Valentino, Versace e altri stilisti di fama mondiale. In mostra alcuni dei più belli indossati da star del calibro di Keira Knightley, Gwyneth Paltrow, Anna Magnani, Sofia Loren.

Protagonisti gli abiti e un focus speciale sul Red Carpet.

Per Roberto Cavalli “lo stesso abito a Venezia rispetto a Los Angeles ha un’immagine diversa ”; Ermanno Scervino aggiunge: “Una donna non deve essere mai vittima del proprio vestito, in quei due minuti deve affascinare milioni di persone ma l’abito non deve annullare la sua personalità.” e ancora Ennio Capasa: “Le attrici sono meravigliosamente fragili, sul red carpet devono affrontare il giudizio di milioni di persone e devono quindi sentirsi a proprio agio. È necessario lavorare insieme, parlarsi, per non sbagliare è necessario unire la sensibilità del designer al fine di valorizzare quel momento particolare.”

Ancora una volta Venezia svela la sua magia e sublima la creatività.

 

Francesca Battaglia

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...