La fata confetto

Causa giochi olimpici, questo continuo parlare di Londra mi ha fatto pensare al mio profumo.

Non che sia fresco o sportivo. Anzi, chi mi conosce sa che è l’esatto contrario, dolcissimo. C’è infatti chi tende ad associarlo all’inebriante fragranza della crema pasticcera, chi al gusto vanigliato di un pacchetto di Tic Tac e chi a uno stecco retrò di zucchero filato. In realtà  sarebbe bene assimilarlo ai Confetti. Così infatti si chiama, perché a produrlo è proprio una confetteria.

Sì, lo so, è un po’ strano andare a comprare un profumo in un negozio di dolciumi, ma non lo è poi così tanto se si conosce la filosofia dietro al negozio in questione: la confetteria Conti – una delle più prestigiose di Milano.

Alla mia iniziale incapacità di trovare un legame tra categorie merceologiche apparentemente così diverse, la preparata commessa del punto vendita di Via San Pietro all’Orto, mi ha fatto notare come in realtà non vi sia alcun tipo di dissonanza tra il creare una linea di cosmesi alla vaniglia e fiori d’arancio e il confezionare una bomboniera. Alla base di entrambi c’è infatti la volontà di coccolare le spose dal momento della scelta dei cadeaux de mariage a quello della cura di se.

Allora, in tutto questo, perché Londra? Perché proprio i grandi magazzini Harrods hanno scelto di accogliere, con un piccolo corner in franchising, l’idea del negozio-confetto meneghino.

Musica per i palati e i nasi di tutto il mondo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...