Tv Luxury

Lontano da Milano, e dallo sfavillante mondo del lusso, come posso fare per alimentare questo mio interesse?

Nel dubbio, accendo la tv.

Ed ecco che, meraviglia delle meraviglie, ci sono una lunga serie di canali satellitari e di programmi, dedicati all’argomento che più ci interessa…

Infatti, ci sono canali satellitari, spesso monotematici in cui viene affrontato con differenti sfumature l’ambito di pertinenza dell’emittente, sono quindi abbastanza elitari e seguiti perlopiù da intenditori del settore. Eccone un breve esempio nella programmazione di Sky: Fashion Tv, Class Tv Moda, Gambero Rosso, Leonardo, Yacht & Sail, ecc..

Ci sono poi sono una serie di trasmissioni televisive in onda su canali più generalisti, e che quindi per questo mischiano maggiormente cultori e neofiti dei vari settori, in particolare, ce ne sono molte di moda e cercherò  di illustrarne brevemente qualcuna:

Innanzitutto ci sono una serie di trasmissioni per trovare gli indossatori del futuro.

In principio c’era America’s Next Top Model (con spin-off in moltissime nazioni tra cui l’Italia e con vari competitors, una delle quali Make me a Supermodel) nato del 2003 dall’idea di Tyra Banks e seguito in tutto il mondo, è un programma basato sull’ idea di formare le top model del futuro. Nelle sue 18 edizioni hanno partecipato personalità di primo piano, ad esempio: Twiggy, Andrè Leon Talley, Bryanboy, Rachel Zoe,Patrick Demarchelier, Patricia Field, Zac Posen  ma anche: Franca Sozzani, Margherita Missoni, Roberto Cavalli, Dean and Dan Caten ecc… In questo programma statunitense il legame tra l’Italia e la moda è avvertito potentemente al punto che oggi, trai premi, il più ambito risulta il servizio fotografico per Vogue Italia, oltre la partecipazione alla passerella finale (ad esempio ce sono state per Dsquared2, Versace, Roberto Cavalli ecc). Tra pochi giorni partirà la 19esima edizione. Esistono inoltre una serie di format più di tipo stilistico.

Project runway è un programma, sempre americano, che offriva nelle prime edizioni ai designers la possibilità di partecipare alla Mercedes Fashion Week, ed anche in questo caso le personalità coinvolte sono state  di primo piano: Heidi Klum, Micheal Kors, Nina Garcia, Ken Downing, Georgina Chapman, Diane Von Furstenberg, Tommy Hilfiger,  ecc… Fashion Academy è invece italiano ed è andato in onda su Sky dallo scorso autunno. È  ambientato all’Istituto Marangoni ed ha per protagonisti gli apprendisti-stilista; premio per il vincitore del programma era di vedere la propria collezione di moda commercializzata. Stilista in 24 ore è un nuovo programma in cui in ogni episodio quattro aspiranti stilisti si misurano con le proprie capacità, per riuscire a confezionare in sole 24 ore tre capi da portare in passerella. Ci sono poi, altri programmi che si mantengono più a cavallo tra questo mondo e la dimensione di relazioni umane nello stesso, e dunque tra fiction e reality.

Ad esempio, The Hills, con le sue sei stagioni, è un programma andato in onda su MTV. La serie inizia quando Lauren Conrad, una delle protagoniste di Laguna Beach (di cui questo è uno spin-off), si trasferisce a Los Angeles per frequentare l’istituto di moda Fashion Institute for Design and Merchandising e lavorare come stagista presso la redazione di Teen Vogue, iniziando così una nuova vita all’interno del fashion business americano.

Sicuramente questi programmi possono generare confusione se non si ha una solida cultura nel settore, e talvolta possono anche esserci risvolti un po’ trash, dati dal voler mantenere alto l’audience con liti vere o programmate trai partecipanti alla trasmissione.  Nonostante ciò, un merito che si può attribuire loro è che offrono un primo “approccio” alla moda, un mondo spesso ammantato da una fitta nube di mistero.

Ed inoltre, a mio parere, se anche all’inizio questo è stato un canale mediatico tralasciato dalle grandi aziende del settore, è stato evidentemente dimostrato che il ritorno in visibilità e comunicazione verso fashionisti e neofiti è enorme.

Dunque, se da alcuni anni a questa parte c’è un exploit di programmi e reality sul settore, vuol dire che il lusso sta diventando più vicino al cliente oppure che risulta sempre più un sogno, tanto da entrare a far parte dell’ intrattenimento?

Roberto

Annunci

One Reply to “Tv Luxury”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...