Anche il naso vuole la sua parte.


Excelsior, il nuovo department store della famiglia Coin, ha visto la luce ormai quasi un anno fa in  un angolo elegante del capoluogo lombardo – Galleria del Corso 4 – in pieno centro.

Un contenitore magico di 4000mq, metropolitano, discreto nella posizione, eccezionale nella facciata ricoperta da schermi pixelati che creano un meraviglioso gioco di colori.

L’entrata è già preludio di un’esperienza studiata nei minimi dettagli tra il gusto underground, la ricercatezza e l’arte, il sapore e gli odori.

Lo scrigno grigio raccoglie al suo interno l’eccellenza in tutte le sue sfaccettature, donando ai sensi il giusto appagamento.

L’ingresso premia la vista con lo scintillio dei brillanti e argenti Tiffany e colori più vivaci degli strumenti tecnologici.

Ma il senso che immediatamente dopo viene solleticato è l’olfatto: profumi diversi si mischiano in una sinfonia armonica guidandoci fino ad una piccola scalinata.

Come un’oasi sospesa nel vuoto, l’Olfattorio è un “percorso degustativo” interamente dedicato al nostro naso. È lui il protagonista, immerso in un calice di carta che esalta le sfumature delle fragranze preziose quanto ricercate. Qui si può trovare il meglio della profumeria selettiva.

ll servizio è impeccabile e seduti ad un bancone, come fossimo ad un bar per ordinare il miglior calice di vino mai bevuto, un sommelier delle fragranze ci accompagna in un viaggio tematico che comincia con la fatidica domanda: spezie, agrumi, fiori…cosa preferisce il suo olfatto?

Momento della degustazione.

Scelto il tema del mio viaggio – le spezie – l’esperienza comincia…

Si attraversano gli odori preziosi delle diverse culture,  passando da una spezia orientale ad una mitteleuropea attraverso il racconto della piramide olfattiva egregiamente spiegata dalla “sommelier”.

Packaging di alcune essenze come fossero conserve della nonna, sinonimo di genuinità e unicità.

Consigliato a tutti quelli che, come me, amano girare il mondo anche stando seduti su di uno sgabello, davanti al bancone di una speciale profumeria.

La parte superiore del calice dove vengono spruzzati i profumi che saranno “degustati” vengono poi regalati – con su scritto il nome della fragranza – al cliente e conserveranno il profumo per giorni.

Natascia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...