Tra Luxury e Luxuria

Ricordo, come fosse ieri, le mie versioni di latino. Una cosa più di tutte resta scolpita nella mia memoria: la prof. che ci implorava di non tradurre mai dal latino Luxuria (lusso, sontuosità, sfarzo) all’italiano Lussuria (questa nn c’è bisogno che ve la spieghi!!).

Eppure, ripensandoci oggi, a parte le innegabili vicinanze di radice, se il lusso diviene sempre più esperienziale, vuol dire che questo ti deve coinvolgere a livello sia mentale che sensoriale, quindi, fino a che punto oggi si può parlare di Lusso nella sola accezione classica?

Osservando poi le attuali pubblicità di moda un dubbio mi resta: quanto, ed in quanti modi, oggi la moda cerca di coinvolgerci in modo plurisensoriale?

E con questa domanda vi lascio.

Roberto A.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...