La Dublino che non mi aspettavo

Baile Atha Cliath: meta della mia estate 2011! Chi conosceva il luogo delle mie vacanze, non deve rimanere perplesso, perché a Dublino tutto è tradotto nell’originaria lingua del luogo, il gaelico.

Tre settimane alla scoperta di usi e costumi della capitale d’Irlanda.

L’amore per lo stile e il buon gusto non è certo una prerogativa dei dublinesi. Infatti non era insolito vedere ragazze orgogliose di esibire le loro forme generose “coperte” da striminzite “fasce per capelli”, nonché un trucco decisamente dark già nelle prime ore del mattino.

Ero atterrita da quello stile così poco chic, non potevo immaginare che presto avrei scoperto un lato inaspettato della città. Le griffe non sono bandite, semplicemente hanno trovato dimora  nel  “Luxury Hall Brown Thomas”, al centro dei Grafton Strett, la principale via di Dublino. Basta entrarvi per respirare un’aria familiare, tutte le firme sono lì: Chanel, Hermès, Vuitton, Gucci, Prada, Laboutin, Armani, YSL, Dolce&Gabbana e tante tante altre, per pochi pochi eletti chiamati a diffondere in Irlanda lo stile italiano e francese. Per tutti i comuni mortali c’è Penneys, il più popolare marchio fast fashion a Dublino, gli irlandesi lo adorano, ma i turisti non sono da meno, non c’è nessuno che torni nel proprio Paese senza avere comprato almeno un capo in uno dei tanti Penneys presenti in città!

I miei negozi preferiti erano quelli che affollavano le stradine intorno a Grafton Street: piccole boutique dove è possibile trovare capi ricercati e alla moda e bigiotteria luccicante!

Se, banalmente, il presente non può esistere senza il passato, è d’obbligo una visita al National Museum of Ireland Decorative Art&History, dove è possibile ripercorrere la storia moda irlandese dal 1760 al 1960, oltre che vedere le opere della designer Eileen Gray. Inoltre, nei giorni della mia vacanza era allestita una mostra temporanea dedicata alla stilista Neillí Mulcahy.

Avevo ormai tanti elementi per pensare “Dublin speaks fashion language”!

Ecco alcuni luoghi da non perdere se capitate a Dublino:

– Coffee: TheLennoxCafè, The Merrion Hotel

– Shopping: Brown Thomas, BT2, Harvey Nichols, Rococo boutique, Fran Jane, Chica, The  Powerscourt Centre, Penneys

– SPA and Pampers: Samsara, Therapie, Nails Inc.

– Restaurants: Chapter One, The Winding Stair

– Night life: Krystle, The Wright Venue

PS: Ora sono a Cirò Marina (Calabria), a godermi gli ultimi giorni di vacanza, fa ancora molto caldo e i bagni nelle splendide acque del mare Jonio sono praticamente d’obbligo! Il mare a Dublino c’è, ma è… per bellezza! Le temperature sono troppo basse per pensare di fare un tuffo!

                                        Cirò Marina

Valentina Licastro

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...