Barcelona està de moda !!!

Tre, due, uno…via!!! Che le mie vacanze possano iniziare!

Convinta di passare le mie vacanze in qualche isola della Grecia sono atterrata nella magica e cosmopolita Barcellona.

Cosa c’e di meglio, in estate, che unire una visita a una delle città più belle e interessanti del mondo alla possibilità di prendere il sole in spiaggia? Barcellona offre quest’opportunità e molto di più.

Così tra le attrazioni della città, un po’ di mare, relax e tanto divertimento ho passato otto giorni assolutamente fantastici.

Partiamo con un giro tra le Ramblas, strade pedonali nel quartiere Gotico o città Vecchia con decine di bar all’aperto e un gran via vai di persone di tutti i tipi e tutte le nazionalità, dove è facilmente possibile bere un caffè, una birra e fare incontri interessanti. Inoltre, qui è possibile imbattersi in ogni tipo di spettacolo e la musica da strada, per i giocolieri e i mimi, i venditori di animali domestici e quelli di fiori, oltre che al passeggio ininterrotto a ogni ora, di spagnoli e turisti.

Barcellona è conosciuta anche per altri motivi, uno dei più importanti è che qui si trovano le opere architettoniche di Antoni Gaudì, uno dei più celebri architetti di tutti i tempi.

Numerose sono le opere lasciate in “eredità” da Guadì a Barcellona; dalla Sagrada Familia, capolavoro dell’architettura moderna (uno dei simboli della città e tappa d’obbligo per gli amanti dell’architettura e dell’arte in genere), a Parc Guëll, un parco cittadino panoramico sulla città, forgiato dalla fantasia infinita dell’architetto, fino alle numerose case private (Casa Batllò e la Pedrera, le più famose) progettate da Gaudì e oggi ammirate da milioni di turisti.

Un giro anche nei mercati cittadini è un’esperienza che consiglio per scoprire la realtà spagnola; uno dei più interessanti è senza dubbio quello di Santa Caterina, nel Born, un quartiere a ridosso del porto; un tempo era un labirinto di vicoli frequentato da brutta gente, oggi è un luogo alla moda. Il tetto della copertura del mercato è fantastico, sembra la pelle cangiante di un animale che ospita anche un accogliente e ottimo ristorante, con cucina a vista, dove scegliere tra paella, sushi, ravioli (Cuines de Santa Caterina).

Barcellona, come si sa, non è solo arte ma anche divertimento e relax.
Dopo una giornata di mare nelle numerose spiagge della Barceloneta, alla sera mi sono concessa un drink in uno dei pittoreschi bar del quartiere gotico prima di cenare ai tavoli di un ristorante e viziare il mio palato con la tradizionale cucina spagnola. La scelta di certo non manca, tra numerosi locali della tradizionale area del Born, in uno dei pub alternativi del Barrio Gotico o di quella più in stile marinaro con tavoli all’aperto sulla spiaggia, in zona Port Olìmpic.

Il top??… gustare un fantastico carpaccio di pesce fresco accompagnato da un bicchiere di vino bianco fresco, proprio sulla spiaggia, con vista mare, per fare un nome Agua.

Se infine, dopo un’estenuante giornata, si avrà ancora un po’ di energia perché non tirare l’alba tra cocktail bar, pub, musica dal vivo in spiaggia o club?

Consiglio: se non l’avete ancora visitata, inserite Barcellona nella vostra lista dei prossimi viaggi…non ve ne pentirete!!!

Elena


Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...